Cinque parti della celebrazione della Domenica – Parte III (video)

1/3

1) Riflessione sulla Parola di Dio: Gesù appare a Pietro presso il sepolcro

Quali sentimenti e pensieri hanno riempito il cuore di Pietro quando il venerdì, prima che il gallo cantasse, ha pubblicamente rinnegato Gesù per tre volte giurando di non averLo conosciuto e di non aver nulla a che fare con Lui?! La paura e, inoltre, il rimorso di coscienza di aver tradito il suo Signore lo tormentavano interiormente. Altri apostoli sono in profondo dolore e paura.

Ed ecco la Domenica mattina Maria di Màgdala arriva di corsa, bussa in fretta alla porta e grida: “La tomba è vuota!”. Poco dopo arrivano anche le altre donne e annunciano la stessa cosa.

Pietro e Giovanni però decidono di scoprire personalmente qual’è la verità. Corrono al sepolcro. Simon Pietro entra nella tomba … “Allora entrò anche l’altro discepolo e vide e credette. Non avevano inffatti ancora compreso la Scrittura, che egli cioè doveva risuscitare dai morti. Tutti e due discepoli intanto se ne tornarono di nuovo a casa” (Gv. 20:2-10). Maria invece stava fuori dal sepolcro e piangeva… Poco dopo l’ha incontrato Gesù stesso. “Maria di Màgdala andò subito ad annunciare ai discepoli: Ho visto il Signore!” (Gv 20:18). Non molto tempo dopo, sono venute altre donne le quali pure annunziavano agli apostoli che avevano visto il Signore, che Gli abbracciarono i piedi e Lo adorarono (cf. Mt 28:9-10).

Pietro brama di recarsi di nuovo al sepolcro. E quando si è recato lì, incontra il Signore risorto! Com’era questo incontro? Pietro nella sua mente ha ancora sentito l’eco dalle sue parole con le quali aveva rinneggato Gesù per tre volte! Lo sguardo verso il volto di Gesù penetrava tutto il suo essere. I sentimenti di colpa, di pentimento e di amore riempivano il cuore di Pietro. Non era capace di parlare. Magari è riuscito a fare un solo gesto o dire una parola a bassa voce: “Signore, Ti ho rinegato!”. Ma lo squardo di Gesù, pieno di tale amore, ha di nuovo riempito il cuore di Pietro con profonda pace. Quando è tornato dagli apostoli, toccato dall’incontro con Gesù, ha detto brevemente: “Il Signore è veramente risorto. è apparso a me”.

 

2) Recitazione della Parola di Dio (1-5 minuti): tutti ripetiamo: “ Il Signore è veramente risorto ed è apparso a Simone” (cf. Lc. 24,33-34).

 

3) Preghiera con la Parola di Dio (1-5 minuti): tutti diciamo:  Gesù”, e uno aggiunge:“Ti ho tradito, Ti ho rinunciato”.

 

4) Canto (3-5 minuti): mi pento per i tradimenti concreti che ho fatto a Gesù. Lui adesso è qui. Mi perdona. Tutti cantano “Jehoshua”.

 

 

2/3

1) Riflessione sulla Parola di Dio: Gesù appare a Pietro sulla sponda del lago di Gennesaret

 

Obbedendo al comando di Gesù i discepoli sono ritornati in Galilea. Pietro insieme ad altri apostoli sono andati a pescare. È forse la prima notte dopo il sabato. Hanno faticato per tutta la notte, ma non hanno preso nulla. Quando già era l’alba, Gesù si è trovato sulla sponda del lago, alla Sua parola hanno gettato la rete e hanno preso un gran numero di pesci.

Dopo aver fatto la colazione, Gesù guarda Pietro con amore. Pietro si è ricordato di nuovo del proprio peccato. Si è ricordato dello sguardo doloroso di Gesù nel cortile del sommo sacerdote, quando lui, quella notte L’ha rinnegato per tre volte.

E ora sente la domanda di Gesù: “Simone di Giovanni, Mi ami tu?”. Pietro, felice che può confessare di nuovo il suo amore al Salvatore davanti agli altri, dice a Gesù: “Si, Signore, Tu sai tutto, Tu lo sai che Ti amo”. Gesù domanda Pietro per tre volte e Pietro gli risponde per tre volte con una confessione sincera. Gesù vede la lealtà di Pietro e conferma il suo ufficio di essere il primo tra i fratelli e pastore del gregge di Gesù. Preannuncia a Pietro anche la sua morte da martire a causa di Gesù. L’amore di Dio – agape – è legato alla croce di Gesù.

 

2) Recitazione della Parola di Dio (1-5 minuti): tutti ripetiamo: “Disse Gesù: Simone di Giovanni, Mi ami tu?” (cf. Gv. 21, 15-19).

 

3) Preghiera con la Parola di Dio (1-5 minuti): tutti diciamo: Gesù”, e uno aggiunge: “Signore, Tu sai tutto; Tu sai che Ti amo”.

 

4) Canto (3-5 minuti): Gesù adesso è presente qui. Mi chiede: “Mi ami tu?”. Tutti cantano “Tutto do a Gesù…” e fanno l’inchino.

Tutto do a Gesù: cuore, anima e vita, e insieme con Lui ci troveremo nel regno dell’eternità

(l’inchino)

 

3/3

1) Riflessione sulla Parola di Dio: L’Ascensione di Cristo

Dopo la sua risurrezione Gesù appare ancora durante i quaranta giorni. Egli “apparve a Pietro e quindi ai Dodici. In seguito apparve a più di cinquecento fratelli in una sola volta …” (cf. 1Cor 15,5-6). Al quarantesimo giorno egli è stato elevato al cielo dal monte detto degli Ulivi, e una nube Lo sottrasse al loro sguardo. E poichè essi stavano fissando il cielo mentre egli se n’andava, ecco due uomini in bianche vesti si presentarono a loro e dissero: “Uomini di Galilea, perchè state a guardare il cielo? Questo Gesù, che è stato di tra voi assunto fino al cielo, tornerà un giorno allo stesso modo in cui L’avete visto andare in cielo” (At 1,8-11).

La Parola di Dio testimonia: “Con Lui, con Gesù ci ha anche risuscitati e ci ha fatti sedere nei cieli…” (Ef 2,6). Io vado a prepararvi un posto nel cielo(cf. Gv 14,2). Abbiamo un posto riservato in cielo, lì è la nostra Patria. Se qualcuno ti avesse regalato una bella villa in mezzo alla natura meravigliosa, tu avresti voluto vedere quella casa.

Ora sono consapevole che per me è stato preparato un posto in paradiso. Io non lo voglio perdere.

 

2) Recitazione della Parola di Dio (1-5 minuti): tutti ripetiamo: “Gli angeli dissero: Gesù fu assunto fino al cielo” (cf. Atti 1,11).

 

3) Preghiera con la Parola di Dio (1-5 minuti): tutti diciamo: Gesù”, e uno aggiunge: “Ti ho preparato il posto nel cielo”.

4) Canto (3-5 minuti): Gesù, Tu mi hai preparato il posto nel cielo. Tutti cantano: “Gloria, gloria, gioisce l’anima”.

Gloria, gloria, gioisce l’anima. Gesù mi ha perdonato il peccato. Il cielo bellissimo ha aperto a me, e mi chiama: Vieni!

 

 

Scaricare: La morte e la risurrezione di Cristo (la preghiera contemplativa)

Scegli la lingua

Ricerca nel sito

Calendario

September 2019
M T W T F S S
« Aug    
  1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30  

Parola di Vita

“O miserabile uomo che sono! Chi mi libererà da questo corpo di morte? Io rendo grazie a Dio per mezzo di Gesù Cristo, nostro Signore. Io stesso dunque con la mente servo la legge di Dio, ma con la carne la legge del peccato.”

Ro 7,24-25 (8/IX/2019 – 22/IX/2019)