Gallery

it-true-happiness-and-peace gesu_con-te gesu-risorto_aprimi-la-mente-e-il-cuore

Cinque parti della celebrazione della Domenica – Parte II

 

Parte II

1/3

1) Riflessione sulla Parola di Dio: Apparizione degli angeli

La Domenica di buon mattino, quando ancora era buio, andarono nel giardino, dove è stato sepolto Gesù, Maria Maddalena e l’altra Maria. A poca distanza dal sepolcro improvvisamente sono stati spaventati dal teremoto. Ed ecco un angelo del Signore apparve loro. Lo vedono scendere dal cielo, rotolare la grande pietra dalla porta del sepolcro e sedere su di essa.

Le donne osservano con meraviglia il volto dell’angelo. Il suo aspetto era come la folgore e il suo vestito bianco come la neve splendente al sole. Anche le sentinelle, che facevano la guardia presso la tomba di Gesù, furono testimoni di questo evvento illuminante. Ma ora, sono sdraiati per terra come se fossero morti, pieni di paura per la presenza dell’angelo. Anche le donne sono spaventate, però all’apparizione celeste guardano con speranza.

Bergoglio è diventato per noi il diavolo e serpente

21 aprile 2017

Il 4 aprile del 2017 il papa Bergoglio ha proclamato che Gesù è diventato per noi il diavolo e serpente! Non Gesù Cristo ma Francesco Bergoglio è diventato per noi diavolo – satana. Non Gesù ma Bergoglio è diventato per noi il serpente. Con una astuzia di serpente lui vuole farci gettare nell’inferno.

Bergoglio ha creato una associazione blasfema tra Gesù e diavolo ed ha avvelenato le anime! Quando ha compiuto questo atto funesto, per non essere sottoposto alle critiche, si è mascherato perfettamente dietro le pie e perfino mistiche frasi, e in modo emozionale ha descritto il sacrificio di Cristo. Ma il veleno spirituale di questo slogan mortale già è nelle anime! Questa manipolazione psicologica di Bergoglio ha effetto di reclama: si accumula nell’inconscio e in momento critico influenza il comportamento dell’uomo. Quando un cristiano si inginocchia davanti alla croce per pregare, gli verrà in mente l’espressione suggestiva di Francesco. Come lui potrà continuare la preghiera quando questo pensiero continuamente gli verrà in mente?

Il gesto di Bergoglio è il crimine che grida verso il cielo, la massima blasfemia e il peccato contro lo Spirito Santo!

Cinque parti della celebrazione della Domenica – Parte V

 

Parte V

1/3

a)            introduzione – Émmaus

(5 minuti):

Quali sentimenti e pensieri hanno riempito i cuori dei discepoli quando lasciarono Gerusalemme e sulla strada verso Émmaus sono stati raggiunti da Gesù, che, tuttavia, non hanno riconosciuto? Gesù per primo ha chiesto loro: “che sono questi discorsi che state facendo fra voi durante il cammino? E perchè siete tristi?” Uno di loro, di nome Clèopa, Gli disse: “Tu solo sei così forestiero in Gerusalemme da non sapere ciò che vi è accaduto in questi giorni?” Domandò: “Che cosa?” Gli risposero: “Tutto ciò che riguarda Gesù Nazareno, che fu profeta potente in opere e in parole, davanti a Dio e a tutto il popolo; come i sommi sacerdoti e i nostri capi lo hanno consegnato per farlo condannare a morte… Noi speravamo che fosse lui a liberare Israele”. Quindi i discepoli Gli hanno raccontato quello che hanno sentito: delle donne che hanno avuto una visione degli angeli i quali le hanno detto che Egli è vivo.

Cinque parti della celebrazione della Domenica – Parte I

+ Elia
Patriarca del Patriarcato Cattolico Bizantino

Dal Getsèmani al Golgota (Via Crucis)

1)      Riflessione sulla Parola di Dio

L’arresto di Gesù: l’apostolo traditore ha portato nel Getsèmani i soldati e le guardie del tempio con le torce. Si avvicinò a Gesù e Gli diede un bacio di tradimento. E i soldati afferrarono Gesù.

Gesù davanti ad Anna: Lo condussero dal sommo sacerdote Anna. Egli interrogò Gesù riguardo a molte cose. Uno della guardia ha colpito Gesù in faccia.

L’ultima Cena e Getsèmani (La riflessione)

 

1) Riflessione sulla Parola di Dio

L’Ultima Cena

 

La sera del Giovedì Gesù celebra l’Ultima Cena con i Suoi apostoli. La Pasqua è collegata con il sacrificio dell’agnello e con la cena pasquale. Questa festa ricorda uscita di Israele dalla schiavitù del faraone, re d’Egitto. Gesù è venuto a liberare il genere umano dalla schiavitù del peccato e del demonio.

All’inizio Gesù lavò i piedi agli apostoli. Con questo diede loro l’esempio di umiltà e di amore. In seguito li mette in guardia contro lo spirito del tradimento, dietro il quale c’è il diavolo.
Poi Gesù parla di amore: “Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri fratelli” (cfr. Gv. 15, 13).

Parla anche dello Spirito Santo: “Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando verrà lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità” (Gv. 16, 12-13).

La richiesta di proibire la musica rock

26 febbraio 2017

Ex musicisti rock della città di Saratov fanno la raccolta delle firme per la petizione online, indirizzata al Presidente russo Vladimir Putin, chiedendolo di vietare la musica rock in Russia. Ex membri di gruppi rock oltre il divieto di musica rock richiedono di vietare anche la pornografia e cosiddetti “i gruppi di morte” nelle reti sociali. Loro sostengono che la musica rock provoca l’uso di droghe, perverse unioni sessuali, violazioni dei rapporti umani e la diffusione dell’anarchia. Tranne il Presidente, la petizione è indirizzata al Ministro della Cultura e il governatore della regione di Saratov.

I dati statistici e gli esperti imparziali confermano l’influenza di questa musica decadente. I frutti innanzitutto si vedono sulla nuova generazione. La petizione obbliga Russia davanti alla scelta: vuole avere una futura generazione di tossicodipendenti, alcolizzati, senzatetto, pervertiti sessuali che vivono in media 35 anni, o generazione morale degli individui responsabili che traggono la loro forza dal rapporto con Dio e servono al popolo.

La Quaresima 2017 – riforma della Chiesa (+ video)

il 1 marzo 2017

Parlando della conversione Gesù due volte ha sottolineato: “Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo!”. Dopo Egli continuava con parabola del fico sterile: “Allora disse al vignaiolo: Ecco, son tre anni che vengo a cercare frutti su questo fico, ma non ne trovo. Taglialo. Perché deve sfruttare il terreno? Ma quegli rispose: Padrone, lascialo ancora ques’anno finché io gli zappi attorno e vi metta il concime e vedremo se porterà frutto per l’avvenire; se no, lo taglierai” (Lc. 13, 7-9). Questa parabola riguarda anche te. Gesù ti dà la possibilità anche quest’anno, in questo tempo di Quaresima. Se non porterai i frutti degni di penitenza, ti aspetta il destino del fico sterile. Sarai tagliato dalla vigna di Dio e gettato nel fuoco.

Giovanni XXIII con il suo “aggiornamento” ha aperto la porta della Chiesa al pensiero mondano. L’aggiornamento suicida oggi sta terminando il papa Francesco baciando i piedi a transessuali e promuovendo l’islamizzazione in ogni parrocchia.

Roncalli (Giovanni XXIII), essendo l’insegnante di storia, nel 1911 insieme con i modernisti si è trovato nell’elenco nero perché nel seminario di Bergamo diffondeva delle eresie. Lui le ha accolte dall’eretico Louis Duchesne. Non ha rinunciato allo spirito eretico. A questo spirito ha pienamente aperto la porta della Chiesa promuovendo il Concilio Vaticano II.

Scegli la lingua

Ricerca nel sito

 

settembre: 2017
L M M G V S D
« mag    
  1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

Parola di Vita

“Voi infatti siete stati salvati per grazia, mediante la fede, e ciò non viene da voi, è il dono di Dio, non per opere, perché nessuno si glori.”

Ef 2, 8-9 (21/V/17 – 4/VI/2017)